Home   Adolescenti   Adolescenti

Adolescenti

rapporto-genitori-figliL’adolescenza è una fase della vita in cui i dubbi su sé stessi, gli interrogativi sulla propria identità, l’insoddisfazione per il proprio corpo, le tensioni con i genitori e con gli amici possono costituire dei momenti di transizione che in alcuni casi, assumendo un peso eccessivo, provocano stati di sofferenza che se protratti a lungo possono comprometterne la serenità e la crescita.

L’adolescenza è un periodo di evoluzione e cambiamento ed insieme un momento critico rispetto alla direzione che prenderà il processo di costruzione della personalità. L’adolescente si troverà di fronte al bivio tra la possibilità di sviluppare una struttura personale solida e il rischio di un estendersi e di un amplificarsi dei punti di fragilità.

L’adolescenza è caratterizzata da una molteplicità di cambiamenti su svariati fronti che coinvolgono il giovane e la sua famiglia.

Richiedere aiuto ad uno psicologo in questo momento è un passo costoso a livello emotivo: tesi verso l’acquisizione e il riconoscimento da parte degli altri della propria indipendenza, nella necessità di prendere le distanze dai propri genitori per potersi differenziare da loro, ecco nei ragazzi, l’ambivalenza nel chiedere aiuto e nel lasciar intendere o nel mostrare il proprio stato di bisogno.

Il mio lavoro quotidiano come psicologa e psicoterapeuta con gli adolescenti, sia in contesto clinico che attraverso i progetti nelle scuole mi conferma ogni giorno le loro potenzialità nel superare gli ostacoli che incontrano in breve tempo. Per questo offro loro uno spazio di ascolto accogliente e professionale dove poter elaborare le loro difficoltà e ripartire verso nuove avventure e obiettivi.